Raccolta fondi NELL

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Per effettuare una donazione tramite bonifico bancario, è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • Eseguire un bonifico bancario a favore di "Associazione Nessun luogo è lontano"
  • IBAN: IT65P0832703243000000003948
  • c/c in essere presso Banca di Credito Cooperativo di Roma - Ag. 121
  • Come causale, indicare "Donazione per "Banca di Credito Cooperativo di Roma - Ag. 121"
  • Inviare copia del bonifico effettuiato a: [email protected]

Vi informiamo che  da gennaio 2020 è cambiato il bonus fiscale in favore delle associazioni del terzo settore.

Per maggiori informazioni:

https://quifinanza.it/fisco-tasse/maxi-bonus-fiscale-cosa-prevede-riforma-terzo-settore/348450/ GRAZIE!

Totale donazione: €100,00

I “Laboratori”: sostanza e obiettivi

by Redazione

Perché abbiamo dato il via ai “Laboratori di manutenzione dell’intelligenza”? Che significato hanno all’interno del nostro servizio e impegno quotidiano (ormai da diversi anni) sui temi dell’immigrazione? C’è un filo rosso evidente e solido che li lega: il cervello, ossia la capacità di ragionare e trovare le soluzioni giuste ai problemi, è un organo, e quindi una funzione collegata, che devono essere tenute vive e attive altrimenti si impoveriscono e non servono più. Fuor di metafora: proprio sul fenomeno dell’immigrazione troppo spesso abbiamo sentito discorsi fatti più con la pancia che con la testa, figli di paure, odi, istinti, vecchie fobie, che nulla hanno a che fare con la civiltà di un Paese che ama definirsi “occidentale”. Ebbene, se si vogliono trovare vie di uscita ragionevoli al tunnel che stiamo attraversando, bisogna – appunto – allenarsi a ragionare, a discutere, a confrontarsi anche su problemi delicati, anche su posizioni nettamente distanti, anche su tesi apparentemente difficili da praticare, anche quando la fatica si fa pesante. Allargando gli orizzonti e le prospettive, le fonti e le strategie, facendo interagire temi e persone, senza risparmiarsi e con coraggio.

E occorre farlo con il metodo proprio dei laboratori, di qualsiasi laboratorio, fatto di tre principi base: l’ascolto reciproco, la serietà dello studio e della ricerca continua, l’umiltà di non dare nulla per scontato e di rimettersi sempre in discussione.

Ecco. A questo modello ci stiamo rifacendo. E proveremo ancora a perseguirlo nei prossimi mesi anche su questioni che sembrano distanti, ma non lo sono affatto, dai nostri temi forti: il Sud Italia (il prossimo del 31), il confronto generazionale, le proposte per risolvere la crisi economico-sociale, la criminalità organizzata, il populismo in società e in politica, il lavoro, e altri. Vogliamo costituire e consolidare nel tempo una specie di cenacolo di idee e di persone. Che non sia però simile ad un club di pensatori un po’ snob e disincarnati dal mondo, tutt’altro. Cenacolo nel senso storico e letterale: il luogo dove si cena, si spartisce il cibo vero per il corpo e per lo spirito, in amicizia e verità.

Per questo l’arte della paziente manutenzione non è solo utile e fruttuosa: di più, è indispensabile.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca

Archivi