Raccolta fondi NELL

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Per effettuare una donazione tramite bonifico bancario, è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • Eseguire un bonifico bancario a favore di "Associazione Nessun luogo è lontano"
  • IBAN: IT65P0832703243000000003948
  • c/c in essere presso Banca di Credito Cooperativo di Roma - Ag. 121
  • Come causale, indicare "Donazione per "Banca di Credito Cooperativo di Roma - Ag. 121"
  • Inviare copia del bonifico effettuiato a: [email protected]

Vi informiamo che  da gennaio 2020 è cambiato il bonus fiscale in favore delle associazioni del terzo settore.

Per maggiori informazioni:

https://quifinanza.it/fisco-tasse/maxi-bonus-fiscale-cosa-prevede-riforma-terzo-settore/348450/ GRAZIE!

Totale Donazione: €100,00

Un passo avanti per eliminare discriminazioni fra persone con disabilità

by Redazione

Finalmente l’Inps riconosce a tutti gli immigrati le prestazioni di disabilità. Lo leggiamo sul sito www.immigrazione.biz. Di che si tratta. Le prestazioni Inps legate agli assegni per persone con disabilità finora sono state erogate seguendo il principio della cittadinanza italiana. Ma la Corte Costituzionale ha stabilito che è un diritto fondamentale per tutti i cittadini, anche stranieri che non hanno un permesso di soggiorno di lunga durata, ma che possiedono un permesso di soggiorno di almeno un anno.

Ora qualcosa può cambiare. l’Inps dovrà adeguare la sua azione alla luce di questa sentenza, consentendo a tutte le persone immigrate che hanno una disabilità di poter accedere a prestazioni quali: l’indennità di accompagnamento, la pensione di inabilità, l’assegno mensile di invalidità e l’indennità mensile di frequenza. Tutti gli stranieri regolarmente soggiornanti che sono su suolo italiano da almeno un anno ma che di fatto non hanno un permesso di soggiorno Ue di lungo periodo dovranno avere diritto alle prestazioni in oggetto.

Una recente circolare dell’Inps inviata a tutti gli uffici periferici, va proprio in questa direzione.

Per saperne di Più leggi QUI


Un passo avanti per eliminare discriminazioni fra persone con disabilità

by Redazione

Finalmente l’Inps riconosce a tutti gli immigrati le prestazioni di disabilità. Lo leggiamo sul sito www.immigrazione.biz. Di che si tratta. Le prestazioni Inps legate agli assegni per persone con disabilità finora sono state erogate seguendo il principio della cittadinanza italiana. Ma la Corte Costituzionale ha stabilito che è un diritto fondamentale per tutti i cittadini, anche stranieri che non hanno un permesso di soggiorno di lunga durata, ma che possiedono un permesso di soggiorno di almeno un anno.

Ora qualcosa può cambiare. l’Inps dovrà adeguare la sua azione alla luce di questa sentenza, consentendo a tutte le persone immigrate che hanno una disabilità di poter accedere a prestazioni quali: l’indennità di accompagnamento, la pensione di inabilità, l’assegno mensile di invalidità e l’indennità mensile di frequenza. Tutti gli stranieri regolarmente soggiornanti che sono su suolo italiano da almeno un anno ma che di fatto non hanno un permesso di soggiorno Ue di lungo periodo dovranno avere diritto alle prestazioni in oggetto.

Una recente circolare dell’Inps inviata a tutti gli uffici periferici, va proprio in questa direzione.

Per saperne di Più leggi QUI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca

Archivi