All posts in: "I fatti"

  1. SONO GIÀ CITTADINE, SONO GIÀ CITTADINI: UN VIDEO PER LO IUS SOLI

    Realizzato da Movimento Cooperazione educativa, Federazione italiana dei Cemea e CESV, il video sarà diffuso in occasione del 20 Novembre, Giornata di mobilitazione per il riconoscimento della cittadinanza .

    Abbiamo ricevuto questo comunicato stampa che volentieri pubblichiamo e condividiamo

  2. Profughi, continua il calo degli sbarchi (quasi il 30% in meno nei primi 10 mesi).Ma a quali condizioni?

    Continua il calo degli sbarchi di migranti e profughi sulle coste italiane, soprattutto a seguito degli accordi presi tra Governo italiano ed autorità e milizie libiche, tunisine e Paesi dell’Africa SubSahariana.

  3. Riforma della cittadinanza: una finestra dopo l’approvazione della legge di bilancio?

    A novembre c’è ancora il tempo per riformare la legge, è solo necessaria la volontà del Parlamento (…e del Governo).

    di Giuseppe Casucci

    Il Senato sembra non trovare il tempo per portare in aula e al voto la legge di riforma della cittadinanza (Ius soli e Ius culturae). Il provvedimento è stato approvato alla Camera esattamente due anni fa, ma Palazzo Madama non ha mai trovato l’occasione (o la volontà) per parlarne in Commissione o portare il provvedimento al dibattito dell’aula. Si è solo riusciti ad “incardinare” la legge per possibile calendarizzazione a luglio, provocando

  4. Il positivo contributo economico dell’immigrazione.

    Mercoledì 18 ottobre è stato presentato al Ministero degli affari Esteri e Cooperazione Internazionale il Rapporto 2017 sull’economia dell’immigrazione elaborato dalla Fondazione Moressa in collaborazione con l’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni – OIM- e la CGIA di Mestre, analizzando la sua dimensione internazionale.

    Di Vincenzo Pira

  5. Forum e CSVnet lanciano la raccolta di segnalazioni sulla Riforma del Terzo settore

    La riforma del Terzo settore ha fatto un bel passo avanti con i cinque decreti legislativi attuativi. Ma affinché entri davvero in vigore ci sarà…

  6. IUS SOLI: la riforma prossima ventura

    Acceso confronto nell’incontro tra esperti, sulla riforma della cittadinanza organizzato dalla Uil nazionale e da Nessun Luogo è Lontano a Roma il 19 luglio scorso

    di Giuseppe Casucci e Vittorio Sammarco

    Per quale motivo un settore della politica e dei media hanno avviato una “crociata” contro i diritti civili dei minori stranieri, in buona parte nati in Italia, al fine di negare loro la possibilità di diventare italiani prima di compiere 18 anni? Perché si confondono, pretestuosamente, sbarchi e diritti civili, come se i secondi dovessero essere subordinati all’andamento dei primi. E viceversa?

    E ancora: perché fare le barricate in Parlamento per impedire che i compagni di scuola dei nostri figli possano sentirsi, anche legalmente, e uguali a loro?

    Per dare risposta al coacervo di domande e contraddizioni, la UIL e l’associazione Nessun Luogo è Lontano hanno riunito, lo scorso 19 luglio, alcuni esperti, rappresentanti istituzionali, sindacalisti, docenti, e ragazzi direttamente interessati, al fine di mettere a fuoco quanto sia in gioco – anche in termini di futuro modello della nostra società – con la riforma del cosiddetto Jus Soli (che poi è molto temperato…). Non c’è dubbio che…

  7. Quale Cittadinanza e qual modello di società futura per il nostro Paese?

    Pubblichiamo l’introduzione di Giuseppe Casucci al workshop sullo  “Ius Soli”, Roma 19 luglio 2017, organizzato dalla UIL Nazionale e da Nessun Luogo è Lontano. A breve anche la sintesi dell’incontro.

    La riforma della legge 91/1992 sulla cittadinanza – approvata  alla Camera in ottobre del 2015 – è ferma in Senato da 21 mesi ed è oggetto e motivo di grande scontro istituzionale.

  8. “Tutti insieme”, per comunicare l’Africa in positivo

    “La parola “Harambee” vuol dire “Tutti insieme” in swaili, lavorare insieme per realizzare qualcosa di utile: è il termine più indicato per quello che Harambee Africa International ha cercato di fare in questi dieci anni. Vale a dire, avviare progetti per il bene dei popoli dell’Africa e raccontare quanto di positivo appartiene a questo complesso continente. Nella consapevolezza che buona parte del prossimo futuro è legato alla solidità e alla crescita umana in Africa”. Lo si legge nel sito dell’associazione (http://nuovo.harambee-africa.org/), a proposito della presentazione dei progetti e più ancora dello spirito con il quale lavora questa bella realtà con la quale abbiamo intrapreso da poco un percorso di collaborazione.

    E proprio per comunicare L’AFRICA IN POSITIVO, Harambee lancia il VII Premio Internazionale COMUNICARE L’AFRICA

  9. A 18 anni? Bisogna fare da soli…

    Ogni anno, in Italia, circa 3.000  care leavers – ovvero i giovani che in base alla nostra legislazione, raggiunta la maggiore età non possono più beneficiare della cura, della protezione e della tutela garantite dalla realtà di accoglienza residenziale – sono costretti, senza avere le necessarie tutele, ad avviarsi verso un percorso di autonomia economica e lavorativa. Lo rileva la ricerca

  10. Perché abbiamo bisogno della tua firma

    Perché i nostri progetti sono tanti, l’impegno non ha ripensamenti e le persone da sostenere sono sempre di più. E le risorse hanno bisogno di una …. mano.

    Firma nella dichiarazione dei redditi la tua preferenza per il 5X1000. Vedi i dati sulla locandina