All posts in: "I fatti"

  1. L’incontro di Nell con Federica Angeli sulle periferie

    Bellissimo l’incontro di ieri, 26 giugno, con la giornalista Federica Angeli sul tema: “Il rapporto centro/periferie”, il primo di una serie che proseguirà nei due venerdì che verranno. Vedi QUI

  2. E’ importante celebrare la ricorrenza, ma bisogna ridare dignità al popolo degli invisibili

    di Beppe Casucci

    20 giugno, Giornata internazionale del Rifugiato

  3. Distanti ma vicini: su Periferie, Immigrazione ed Educazione, i prossimi incontri di NELL

    La necessità di mantenere le distanze non solo non inibisce la voglia di incontrarci anzi, forse la stimola ancora di più. Ecco perché abbiamo organizzato questi incontri su

    Centro/Periferie, Immigrazione, Educazione. 

  4. Con una semplice firma, puoi darci una grande mano

    Sono giorni, comunque, per la dichiarazione dei redditi: e allora perché non pensare, anche a noi, ai nostri ragazzi e al servizio di formazione che…

  5. Per i ragazzi di Nell la scuola continua. Anche dopo…

    Consegnati dalla AS Roma e dal Forum del Terzo settore del Lazio all’associazione Nessun Luogo è Lontano gli ultimi tablet per i ragazzi di Torpignattara. (v. QUI)

    Anche quando la scuola sarà finita l’educazione (sebbene a distanza) continuerà ad essere una priorità per Nell

  6. STRUMENTI E COMPETENZE DIGITALI CONTRO LA POVERTÀ EDUCATIVA

    Si muovono in queste ore i primi passi concreti per dare continuità al Progetto Semina su Torpignattara. Grazie alla preziosa collaborazione di due enti amici e prestigiosi come la Siae e il Forum del Terzo Settore del Lazio

  7. Regolarizzazione migranti: cosa si deve sapere

    Migranti. Dal 1° giugno al 15 luglio sarà possibile regolarizzare i lavoratori dei settori agricolo e lavoro domestico. Le norme contenute nel DL Rilancio, (art. 110 bis) in un ‘analisi sintetica ma puntuale del vicepresidente di Nell

    di Beppe Casucci

  8. QUALCUNO PUO’ REGALARE UN TABLET A RAGAZZI CHE NE SONO PRIVI?

    Il distanziamento sta producendo ulteriori disuguaglianze. Molti ragazzi e ragazze che hanno frequentato il nostro Centro Semina non hanno né telefonino, né computer e invece solo con questi strumenti
    possono seguire la didattica a distanza. Per questo parte una “Lettera agli amici vecchi e nuovi per continuare ad aiutare i ragazzi di Torpignattara“. Lettera agli amici. Nell e ragazzi

    Che è un quartiere densamente popolato di Roma Est. Con intense relazioni umane e culturali che già erano privi difficili prima del Covid19, oggi lo sono ancora di più, per ovvie ragioni. Nessun Luogo è lontano, però, insiste.

    E’ qui da 22 anni e adesso ha bisogno di aiuto, di energie, risorse e affetti,che servono a continuare il proprio impegno. E ora lanciamo questo Appello: con parole semplici, andando dritti al punto. Perché non dovrà più accadere che i ragazzi restino emarginati perché non hanno un computer, un collegamento, un professore che possa insegnare qualcosa. Per questo hanno bisogno di tutti noi e di tutti voi, oggi!

    COSA CI SERVE?

     

  9. “Ve lo avevamo detto che saremmo restati con voi!” Gli educatori ai bambini…

    Gli educatori di Nessun Luogo è Lontano, con il desiderio di restare vicini ai tanti bambini e genitori, incontrati durante il nostro progetto Progetto “SCambio il Mondo“, con il contributo anche dell’ASP Asilo Savoia, hanno realizzato questo video per ripercorrere coi bambini il tema della “rabbia”, già esplorato nelle tante classi, prima della sospensione delle attività a causa dell’emergenza Covid-19. Grati, anche, alle Case editrici che in questo momento particolare hanno sospeso i diritti d’autore.

     

  10. Dare luce all’ombra della invisibilità

    di Beppe Casucci

    Innanzitutto, per motivi etici. Ma oggi, non dare sicurezza sanitaria e trattamento umano a tutti (indipendentemente dalla cittadinanza o dallo status) diventa un rischio certo per loro, ma anche per tutti noi. Avere potenziali focolai in eruzione, per strada o in palazzi fatiscenti occupati è un rischio che neanche i benpensanti si possono permettere. #Regolarizzateli