All posts in: "Opinioni"

  1. Oltre l’indignazione: riaprire le vie legali d’ingresso in Europa per migranti e profughi

    La posizione ufficiale di Cgil Cisl Uil uniti sulla vicenda dei 49 migranti

    Roma, 9 gennaio 2019 – Finalmente è arrivato l´accordo in sede europea per i 49 migranti ancora a bordo delle navi delle ONG Sea Wacht e Sea Eye. Resta l’indignazione per

  2. La nostra ‘visione del mondo’ e delle cose

    Relazione del presidente di Nell Fabrizio Molina all’Assemblea del 15 dicembre 2018

    Cari Amici, questa è la nostra Assemblea annuale ma è, soprattutto, l’Assemblea dei nostri vent’anni di attività. I nostri primi vent’anni e non si può dire che cadano in un tempo in cui le cose di cui ci occupiamo: le politiche migratorie, quelle sui diritti civili, l’educazione permanente dei giovani vista come pedagogia della libertà e della cittadinanza responsabile, il mondo delle periferie e le periferie del mondo siano soddisfacenti. Direi tutt’altro. Ma prima di svolgere qualche riflessione in prossimità della fine dei nostri lavori, consentitemi…

  3. La mia storia, è la nostra storia…

    Buon giorno! Sono Alina e che non sia italiana di nascita potete vederlo da soli. Volete sapere come sono arrivata qui? Dunque dovete sapere che la mia famiglia….(lunga pausa, in cui guarda negli occhi il pubblico).

    Ma perché devo raccontare la mia storia? No … non fraintendetemi, non dico per voi. Voi…

  4. Lettera aperta a Domenico Lucano

    di Fabrizio Molina

    Caro Sindaco,

    mi rivolgo a lei con la qualifica che gli elettori le hanno assegnato e che, secondo me e molti altri, vige fintanto vige la sua presunta innocenza. Scrivo a lei anche pensando alla mia sinistra, ai miei cattolici, agli scout e alle associazioni che sono sfilate sotto casa sua e che lei ha salutato con il gesto antico ed emozionante del pugno chiuso, che non evoca la violenza ma l’unità.

  5. Brasile: perché sono importanti le elezioni del 7 ottobre

    Di Vincenzo Pira

    Il 7 ottobre si terranno in Brasile elezioni per scegliere il presidente della Repubblica e i parlamentari. Sono elezioni di particolare rilievo per tutto il continente. E non solo.

    Il sistema elettorale per quanto riguarda l’elezione del presidente si basa sul doppio turno: se nessuno dei candidati alla prima tornata dovesse riuscire a conquistare la maggioranza assoluta, allora si procederà a un ballottaggio in data 28 ottobre tra i due più votati.

  6. “Un’Italia frammentata: atteggiamenti verso identità nazionale, immigrazione e rifugiati in Italia”. Spunti per una riflessione corretta

    Lo studio realizzato da Ipsos  commissionato da The Social Change Iniziative in partnership con More in Common, esamina il dibattito politico nazionale, le dinamiche dell’opinione pubblica e la risposta della società civile sulla questione migranti.

    Di Vincenzo Pira

  7. Il quarto mondo in casa nostra: vecchie e nuove forme di schiavismo

    contributo di Giuseppe Casucci al Convegno Contromafie

    <<L’uomo si fa strada nel fango, tra rifiuti e casette di cartone. Accanto a lui un gruppo di gambiani costruisce nuove abitazioni martellando su travi di legno. Un’anima di pallet, uno strato di cartone e una protezione di plastica per impermeabilizzare

  8. “Siria e Medio Oriente : quale pace è possibile?”

    Per gentile concessione dell’Associazione Armadilla Onlus pubblichiamo il Quaderno n. 7 (Luglio 2017) che affronta il tema “Siria e Medio Oriente : quale pace è possibile?” A cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini. Scarica qui il  Quaderno di Armadilla n 7_2017

  9. Don Lorenzo Milani 50 anni dopo 

    di Vincenzo Pira

    Il 26 giugno 1967 ricorre anche il cinquantesimo anniversario della morte di don Milani e ricordare il suo messaggio non è solo doveroso ma soprattutto utile per tutti e in particolar modo per le nuove generazioni. Una figura di sacerdote cattolico, di maestro e di educatore a cui in tanti dobbiamo tanto.

  10. Il rischio “cento Gorino” non è poi così lontano

    di Giuseppe Casucci

    Nell’ultimo triennio (2014 – 2016) gli arrivi via mare sommano finora a 478 mila migranti e profughi, cifra che sfiorerà con ogni probabilità il mezzo milione entro la fine dell’anno. Con la Libia fuori controllo e la libera circolazione sospesa fino a data non ancora certa, il meccanismo ‘collo di bottiglia’ nei flussi migratori,